I dolci tradizionali della Sardegna

I dolci tradizionali della Sardegna sono uno dei motivi più deliziosi per visitare la nostra bella isola! Ecco un piccolo elenco:

Seadas o "seada" in sardo è un dolce tradizionale sardo fatto di pasta fritta con un cuore di delicato formaggio al profumo di limone condito con miele o zucchero. Normalmente il formaggio utilizzato per Seadas è un pecorino fresco.

Amaretto è un biscotto al gusto di mandorla amara e dolce e un po 'di limone. E' croccante fuori e molto morbido all'interno. Assolutamente da provare, uno dei migliori biscotti al mondo!

Su Pan 'e saba è un dolce tradizionale che viene fatto in autunno ai primi novembre (Tutti i Santi) e durante la vendemmia dove viene prodotto questo liquore chiamato "sapa". Questa, infatti,  è uno degli ingredienti di questo dolce a cui tra gli ingredienti, vengono aggiunti anche diversi tipi di noci e uvetta.



Papassino è un biscotto con mandorle e uvetta con frutti canditi o solo scorza d'arancia. In tutta l'isola le ricette di questo dolce sono si differiscono l'una dall'altra. La pasta di base è sempre la stessa ottenuta cioè con le uova, strutto, farina, zucchero e latte. Esternamente viene applicata la "cappa"fatta con zucchero e albume. Sopra possono esere applicati a piacere diavolini oppure gocce di cioccolato.



Origliette sono dolci a base di strutto, farina, uova e zucchero. A volte viene aggiunta della scorza di limone e/o d'arancia. Assumono diverse forme e vengono fritti e cosparsi di miele caldo. Si tratta di un dolce tipico del carnevale.

Casadinas (formagella) sono un dolce tipico di Pasqua. Si tratta di una pasta con un ripieno dei seguenti ingredienti: ricotta o formaggio fresco, scorza di limone e arancia, vaniglia e uva passa. Dopo aver riempito la pasta con il ripieno, questi sono cotti al forno. Serviti caldi sono deliziosi!

Tiricche sono un dolce tipico del nord della Sardegna. Tradizionalmente è un dolce di Pasqua, ma oggi si può trovare tutto l'anno nelle pasticcerie. La è fatta di mandorle dolci, liquore di "sapa" e scorza di arancia. Questo dolce viene cotto in forno a bassa temperatura.

Sospiri sono un tipico dolce di una piccola città chiamata Ozieri, nel nord della Sardegna. Anche questo è a base di mandorle, miele, zucchero e scorza di limone. La pasta ottenuta viene coperta di glassa di zucchero. Si tratta di un dolce, che veine presentato per matrimoni e altre cerimonie. Oggi nelle pasticcerie troviamo i sospiri fatti in diversi modi, ricoperti di cioccolato al posto dello zucchero oppure con le noci al posto delle mandorle.

Mustazzoleddus tipico dolce natalizio fatto di pasta di mandorle dolci, uova, scorza di limone e zucchero. Sulla parte superiore vi è uno strato di zucchero su cui può essere fatta una decorazione per esempio con cioccolato fuso.



Aranzada è un tipico dolce di Nuoro. La preparazione di questo dolce richiede molto tempo. Prima di tutto bisogna sbucciare l'arancia e utilizzare solo la parte arancione della buccia per il dolce. Bisogna lasciare in acqua per cinque giorni per togliere il sapore amaro della buccia. Questa viene quindi fatta a fette sottili e cotta nel miele e zucchero. Al tutto vengono aggiunti pezzi di mandorle dolci e viene lasciato raffreddare. Una volta rappreso viene tagliato nelle dimensioni desiderate, pronto per essere gustato!



Pistiddu è un dolce che proviene da Dorgali. Diffondendosi poi in tutta la Sardegna, assume caratteristiche diverse a seconda del luogo dove viene fatto. Ma parleremo di quello tradizionale: si tratta di una pasta ripiena con sapa e scorza d'arancia, che sembrerebbe simile alla marmellata d'arancia. Questi biscotti sono normalmente realizzati per la festa di Sant'Antonio nel mese di gennaio.

Tutto da assaggiare in o nei paesi intorno alla vostra villa come per esempio Villa Profumo di Elicriso: a pochi passi dalla spiaggia o Le Sfumature del Melograno: piscina privata fronte mare.

Back to top

Ricevi le nostre novità!

Iscriviti per ricevere email esclusive sulle nostre nuove ville, offerte, e idee vacanza.