Sagre in Sardegna

tradizione e storia

Sagre in Sardegna tradizione e storia

Le sagre in Sardegna sono numerose e si basano su antiche tradizioni.
Suggeriamo alcune manifestazioni da non perdere durante il vostro soggiorno nella nostra bella isola:

Festa di Sant'Antonio Abate. Si tratta di una festa nota anche come festa dei fuochi. È una delle più antiche feste in Sardegna e si verifica ogni anno nella notte tra il 16 e il 17 gennaio. In molti paesi vengono accesi grandi fuochi con legna da ardere. Rappresenta l'inizio del carnevale e la prima volta dell'anno in cui le persone vestono i costumi tradizionali e ballano attorno al fuoco. E' tradizione fare tre giri intorno al fuoco in senso orario e in senso antiorario per chiedere alla primavera di portare il bel tempo e un buon raccolto.

Processione dei Misteri "Lunissanti". Si svolge nella città di Castelsardo durante la settimana di Pasqua. Comincia al mattina presto del lunedì della Settimana Santa con una messa nella chiesa di "Santa Maria".  Subito dopo comincia la processione dei Misteri animata da canzoni religiose che hanno origni ataviche. La processione termina alla basilica di "Nostra Signora di Tergu" dove viene celebrata un'altra messa e poi si pranza tutti insieme all'aperto per poi fare rientro in paese alla sera. Al vespro si cena tutti insieme, come per ricordare l'ultima cena di Gesù con i suoi apostoli. Anche il giovedì e il venerdì vi sono delle processioni come "
La Prucissioni" (il giovedì) e "Lu Lcravamentu" il venerdì.

La festa di Sant'Efisio è una grande tradizione che si festeggia nel sud della Sardegna a Cagliari. Viene celebrata ogni anno dal 1657 a Cagliari sempre il 1 di maggio. La leggenda vuole che Sant' Efisio abbia sconfitto la peste a Cagliari e in tutta la Sardegna, per questa grazia il comune decise che ogni anno si sarebbe dovuta onorare il Santo con una processione che lo accompagna dalla città alla località di Nora. A questa partecipano ogni anno tutti i gruppi folcloristici della Sardegna con i costumi tradizionali e i cavalli con i cavalieri che chiudono la parata.

San Simplicio è il patrono di Olbia e della regione Gallura e in suo onore ogni anno, nella settimana attorno al 15 maggio viene celebrata una grande festa. Viene fatta una processione a cui partecipano anche i gruppi con i costumi tradizionali sardi e per le strade vengono allestiti chioschi e bancarelle che offrono ai visitatori cibo tradizionale. Alla sera vi è solitamente un concerto con musiche e balli
.

"I Candelieri" sono una celebrazione religiosa che si svolge a Sassari. Alla sera del 14 agosto ha luogo una processione per le vie della città alla quale partecipano oltre 100.000 visitatori da tutto il mondo. Si tratta di una vecchia tradizione in onore della Madonna Assunta affiché protegga le persone dalle malattie e le epidemie. Vengono allestiti per l'occasione piccoli mercati e naturalmente cibo tradizionale.

"Festa del Redentore" è la più grande festa popolare estiva della Sardegna che ha luogo nella città di Nuoro. Per l'occasione vengono fatte diverse processioni per le vie della città ed è uno spettacolo bellissimo da vedere per tutti i turisti. La Sardegna presenta i suoi costumi tradizionali per questa occasione e alla sera hanno luogo le tradizionali danze e cori sardi. Bancarelle e chioschi offrono cibo tradizionale e tutta la città festeggia.

"Sagra del Bovino Gallurese" è una festa in onore del bestiame della regione Gallura e si svolge alla fine del mese di agosto. L'idea di questo festival è di ricordare alle persone di gustare carne locale di buona qualità. Con il tempo è diventata una festa con sempre più visitatori. Viene fatta una sfilata con i gruppi folcloristici e viene fatto sfilare anche il bestiame proveniente dalla Gallura. In serata vengono allestiti grandi tavoli per tutte le persone che vogliono assaggiare la carne di questa regione, la Gallura.

"Festa del turista", nota anche come "Sagra della salsiccia e del formaggio", è una festa per tutti coloro che amano le tradizione sarda. I vari gruppi tradizionali sardi sfilano con i costumi tipici e alla sera si festeggia con concerti e danze tradizionali sarde. Vi è la possibilità di gustare salsiccia e i formaggi locali mentre piccoli negozi propongono souvenir fatti a mano. Questa sagra si svolge verso la metà del mese di agosto nella città di Aglientu.

Il "Carnevale estivo" si svolge a Orotelli nella provincia di Nuoro. Le maschere tradizionali della Sardegna sfilano per le vie della città ed è una manifestazione molto suggestiva. Al termine di questa sfilata si può assaggiare la carne di agnello e il buon vino che si chiama Cannonau. Al centro della città vi è una discoteca all'aperto dove si può ballare e festeggiare insieme agli abitanti della nostra isola! Buon divertimento!

Le ville che ci vengono in mente pensando alle sagre sono Villa Bufetta: accesso diretto alla spiaggia di Bados, Villa Sassifraga: a soli 70 m dal mare e Villa Arielle: vista mare e piscina privata.
Back to top

Ricevi le nostre novità!

Iscriviti per ricevere email esclusive sulle nostre nuove ville, offerte, e idee vacanza.